Sofia Scandurra

Dove il cinema s'impara facendolo

SX

a�?Non aver paura di dormire, nel sonno succedono cose incredibili, il sonno ristoraa�?
Emanuele Crialese

DX
SX

a�?Ho imparato tante cose da te non solo come regista ma soprattutto sei stata un esempio in quegli anni di lotte sociali e politiche in cui la donna italiana diventava sempre piA? protagonista.a�?
Michele Placido

DX
SX

a�?Mi resterA� sempre di te la capacitA� straordinaria di reinventare continuamente la vitaa�?
Maurizio Millenotti

DX
SX

a�?Ha dato tanto, aveva ancora tanto da darea�?
Erri De Luca

DX
SX

a�?Ti mando i miei pensieri di energia positiva, tu lo facevi sempre con noi pulcinia�?
Bogdan Dreyer

DX
SX

a�?Se ne va una donna eccezionale ma la sua lezione di intelligenza, coraggio e libertA� resterA� a noi per sempre, come il suo grande cuore e il suo genioa�?
XxX

DX
SX

a�?a�?Fece esordire Pietro Valsecchi come attore e diede a Michele Placido uno dei suoi primi ruoli importantia�?
Marco Giusti

DX
SX

a�?Sofia era davvero una immensa ed altruista memoria della storia della culturaa�?
Giovanni Berardi

DX

Fondatrice

Al Palazzo della��Arte Antica di Roma, Sofia Scandurra ha ricevuto il Premio Medaglie d’oro – Una Vita per il Cinema 2010 XXXI Edizione, per la professionalitA� nella sua lunga e meritata attivitA� nel mondo del cinema, con cui ha formato tante nuove leve di validi professionisti. Le ha consegnato il premio la sua ex allieva Paola San Giovanni che nel 2009 ha presentato a Venezia il suo docufilm a�?Ragazze, la vita tremaa�?.
Alcuni dei premi ricevuti negli anni precedenti:

  • Premio “Bevagna” per la carriera.
  • “Penna d’Argento” per “Complesso di Famiglia” edito da Bompiani (1983)
  • Segno d’argento per la sceneggiatura (1982)
  • Premio Madrid al film a�?Io sono Miaa�? (1979);
  • a�?Premio Castiglioncelloa�? per la letteratura, nella rosa finale del Premio Viareggio.

Chi A? Sofia Scandurra

Sofia ScandurraLa vita professionale di Sofia Scandurra A? corredata di ottime critiche dei maggiori critici italiani nello specifico Cinematografico, Teatrale, Letterario, Televisivo e Pittorico.

Giovanissima si dedica con successo alla pittura (vince un premio alla Mostra pittrici Italiane, Palazzo Esposizione) e alla poesiae pubblica su “Auditorium” e “La fiera letteraria” diretta da Cardarelli.
Fra le sue ultime mostre di pittura: “Personale” su invito all’Osterio Magno di CefalA? e “Quelli del Cinema” a Roma.

Scrittrice:
Ha pubblicato piA? di 400 racconti, sotto lo psudonimo di Lazzarina, nella pagina letteraria del “Tempo” diretto da Renato Angiolillo.
“Complesso di famiglia”,romanzo editato da Bompiani, arriva nella rosa finale del premio “Viareggio opera prima“, E’ premio “Castiglioncello” per la letteratura, Premio “Penna d’argento“. Premio “Noi donne“.
L’Intarsio“, Premio Roma dell’Inedito nell’85.
Undici Commedie Teatrali originali,tutte rappresentate “Membro reale“, “La minestra di carote”, “Lo schermo che uccide”, “Delitto al castello”, “Tre generazioni a confronto“, “Non c’A? tempo di…”, “Aghata Chrisie docet“, “Con-tatto“, “Delitto alla villetta“, “Sei storie per sei risate e piA? …”, “Suicidio in due“.
Sei Commedie Teatrali
, tutte rappresentate: “La signora Omicidi” da un racconto di Rose, “Il mastino dei Baskerville” e “Studio in rosso” dai romanzi di Sir Arthur Conan Doyle, “Tre generazioni e una Margherita“, dalla storia vera dei Fratelli Cervi, “Il postino suona sempre due volte” dal romanzo di James Cain “Doppio caso” dal romanzo di Simenon.
Ha curato la traduzione e l’adattamento teatrale di 13 commedie di Agatha Christie, Simenon e Betancourt:: “Festa di compleanno del caro amico Harold

Sofia scandurra, Adriano Celentano e BlasettiDal ’62 lavora nel Cinema:

Aiutoregista di Luigi Zampa (sette film), di Mario Camerini, Dario Argento, Maurizio Ponzi e molti altri e nelle opere prime di Nino Manfredi, Adriano Celentano, Fausto Tozzi.
Alcuni films: “Le dolci signore”, “Il medico della mutua”, “Bisturi, la mafia bianca”, “Contestazione generale”, “Le cinque giornate”, “Trastevere”, “I giovani tigri”, “Per Grazia ricevuta”, “Yuppidu”.

Sceneggiatrice:
La moglie piA? bella“, per la realizzazione di Damiano Damiani, “I giovani tigri“, “Le Gladiatrici” realizzati da Leonviola, “Caravaggio” e “Cinque dollari sul rosso” per la Galatea, “Io sono mia” e “Complesso di famiglia” per la Clesi, “Natalia“, 4 puntate per la Televisione Svizzera, “Tutta colpa della Sip“, “Quando l’acqua esplode“, due puntate per Rai 2, “Le Ali” per la Reiac, “I Meteoriti” e “Fiordineve” per la Zuta film, e molte altre.
Premio sceneggiatura “Segno d’argento” nel novembre 82

Regista Cinematografica:
“Io sono mia”,
interpreti: Stefania Sandrelli, Michele Placido, Maria Schneider, Paco Rabal, prodotto dalla Clesi, distribuito dalla Warner Bros. Rappresenta l’Italia, in Russia nel ’78 con “Prova d’Orchestra” di Fellini, “Ho paura” di Damiani, “Il prefetto di ferro” di Squittieri, nel 79 Premio Madrid.
Prigioniere di coscienza”, “Incesto, processo ad un tabu”, “La prostituzione” per Rai 2.
Sdofia Scandurra e Michele Placido sul setL’immagine del cancro“, programma inchiesta in 2 puntate di 90 minuti l’una, per Rai 3. “La determinazione del sesso”, “La simmetria”, “Voglia di vuoto”, “Il vero e il falso”per Rai 3.
AnzichA� anziano” per l’Arci, 90′.
Programmi inchiesta e fiction per Rai 3: “Quando Giuseppe non aveva la barba“, 90′. “L’Occhio del Cinema“, 90′, “Figlio unico“, 90′. “Andrea,“, storia vera in 120′. “Uomini di Dio“, 90′. per la Televisione Svizzera programma inchiesta e fiction “Incesto, omertA� di reato“, 90′. “Ho sfrattato la felicitA�“, 90′, ecc.
Documentario: “C’era una volta e adesso c’A?, San Cesareo dall’anno 0 al 2000“, 120′.

Insegna Regia Cinematografica
Dall’80 all’82 all’Istituto di Scienze Cinematografiche Lorenzo de Medici a Firenze.
Dall’83 all’UniversitA� del Cinema di Romaanche Sceneggiatura e Montaggio, ed oggi A? Coordinatrice didattica.
Nell’87 Conduce un workshop di 3 mesi all’UniversitA� La Sapienza di Roma.
Coordinatrice didattica di 109 coorti, tesi di Laurea in Regia cinematografica.
Nel 94 conduce uno Workshop di Regia Cinematograficaa Caltanissetta.
Nel giugno 2001 conduce un “laboratorio di messa in scena” per gli allievi del primo anno di regia della Scuola Nazionale di Cinematografia (ex Centro Sperimentale) diretta da Lino MiccichA?.
Nel novembre 2002 dirige il “Laboratorio di Messa in Scena” per la Scuola Nazionale di Cinema diretta da Alberoni, tornata a chiamarsi Centro Sperimentale.
Nel luglio 2003 dirige lo Workshop a tempo pieno “Come si realizza un corto”

Regista Teatrale:
“Membro Reale” e “La minestra di carote”, “Gertrude Stein” e “sole controsole” rappresentate a Roma al Teatro la Maddalena e al Tetro Regio di Grosseto.
Festa del compleanno del caro amico Harold” rappresentato all’Aurora di Roma, all’Affratellamento di Firenze, all’Odeon di Milano e al Colosseo di Roma.
Hanno sequestrato il papa” tradotto e adattato da Betancourt, rappresentato per quattro stagioni al Teatro Stabile del Giallo di Roma, all’Eden di Torino, alle Erbe di Milano, a Bologna .
Il mastino di Baskerville” dal romanzo di Sir Arthur Conan Doyle, rappresentato in tutta Italia per tre stagioni.
Lo schermo che uccide“, gioco giallo itinerante della durata di 48 ore rappresentato per la Technicolor al Castello di Spaltenna,
Delitto al castello” gioco giallo rappresentato per Invito alla Lettura a Castel Sant’Angelo di Roma.
Non c’A? tempo di …” commedia commissionata dal comune di Macerata e rappresentata al teatro Luigi Russo di Macerata e al Teatro sperimentale di Ancona.

Sofia Scandurra intervistata da Rai 2Tre generazioni ed una margherita” e “Tre generazioni a confronto” rappresentato a Milano, Torino, San Donato.
Il commissario Maigret” e “Doppio Caso“, commedie tratte dai romanzi di Simenon, rappresentate a Roma e Milano.
Adattamento teatrale e regia delle opere di Agatha Christie per il Teatro Stabile del giallo di Roma e tournA�e in tutta Italia:
Trappola per Topi“, 13 stagioni a Roma, Bologna, Milano, Minturno, 6 piazze in Calabria, Cento, ecc.
“La Tela del ragno”, “L’Ospite inatteso”sei stagioni,
Testimone d’accusa“, sette stagioni.
Delitto retrospettivo” tre stagioni,
Miss Marple, la morte sul fiume“, due stagioni
Poirot a Style Court“, due stagioni
Sherlock Holmes in Studio in rosso“, dDal romanzo omonimo di Sir Arthur Conan Doyle, adattato per il Teatro 2 stagioni
Black Coffee“, tre stagioni
La storia del Cinema attraverso il costume“, sfilata in piazza in Lucina a Roma
Costruttori d’imperi” di Boris Vian, traduzione, adattamento e regia, Roma, “Casa della Cultura”, marzo 2004

Conduce un workshop teatrale di tre mesi per la XX circoscrizione con spettacolo di fine corso, con 77 allievi in palcoscenico.
Per il Saba, dal 97 Corso Teatrale per portatori di handicap, tre anni consecutivi, con la realizzazione di tre spettacoli “Con-tatto“, “Delitto alla villetta“,Sei storie per sei risate e piA? …”

Molti gli interventi ai congressi e ai festival di Cinema e Teatro: Cagliari, Udine, Montecatini, Asti, Bologna, Milano, Sorrento, Estate Romana, “La cittA� del Cinema” di CefalA? “Efebo d’oro” di Agrigento, con pubblicazione, sul “cinema di Antonioni.”
Intervento ad Assisi al Festival “Primo Piano” per Michele Placido, ecc.